Jaedra D.


Domande sul film La Scorta pg 307

1. Quale scena del film trovi più emblematica per capire il carattere Della mafia?
a. Trovo la scena nel maniero abbandonato con la mafia membra e il fucile che ha uccise il primo giudice. I membri della mafia sembrano forte ma veramente ognuno è intimorito per la sua vita.
2. Quale uomo della scorta trovi più interesante?
a. Trovo Fabio Muzzi più interesante, perché sembre più simpatiche degli altri. Non ha una famiglia quindi può dedicarsi in tutto al suo lavoro. Si piaciono molto le sue colleghe.
3. Sceglie fra le citazioni riportate più sopra quella che trovi più rappresentativa di uno dei temi del film, e motiva la tua scelta.
a. Trovo il quarto citaziono rappresentativa il tema di potenza. Adesso conoscano il gioco possano progettare il passo prossimo.
4. Che Cosa ti ha colpito di più della realta siciliana? Fai riferimento a scene precise.
a. Veramente, non so come posso paragonare questo film alla Sicilia vero perchè non ci sono andato mai, tutto che so di Sicilia è dal questo libro. Comunque che cosa mi ha colpito di più realtà (come il libro) era il rapporto fra la mafia e il senatore. Il libro dice che i senatori usano la mafia per i voti, la stessa cosa succede nel film.
5. Commenta i seguenti punti:
a. Il ruolo delle donne in questo film: Penso che il ruolo delle donne in questo film sia esile e senza froza. Molte donne representano i cari delle scorte; ad esempio la moglie, la madre, e la moglie del senatore. La donna più forte è stato ispettore, perchè lei era, o per lo meno è sembrata, indipendente.
b. Il ruolo dei bambini in questo film: I bambini in questo film representano anche i cari e il futuro della città. I fligli dicano che cosa vorrebbero fare quando creceranno e tutto vorrebbero lavorare per la città e vorrebbero fare cose pericolose.
c. Il paesaggio siciliano: Il paessagio è bello e brutto al tempo stesso. I visti delle montange ed il oceano sono bello, ma le macchine, i edifici, e un po’ della città sono brutti.
6. Avresti scelto un’altra fine per il film? Quale? Motiva la tua risposta.
a. Mi piace questa fine perchè demonstra che questo solo una parte di una racconta più grande e non fine. Adesso mi domando “che cosa succede prossimo?” Continua adesso e magari è un problema.

Domande sulle pagine 278-281
1. Che immagine dei Siciliani ci dà Leonardo Sciascia nei due passaggi citati nel libro?
a. La prima immagine dei Siciliani è di un reggimento. Questo reggimento deve risarcissero alla terra i danni con la merda da loro cavalli. La seconda immagine è delle molte culture di Sicilia e loro diffidano. Non è l’acqua che separa i cittadini ma la terra fuori e li taglia.
2. Com’è visto lo Stato nel racconto del contadino siciliano che occupa la terra?
a. Nel racconto del contadino siciliano che occupa la terra lo stato della terra non è assente o lontano. C’erano molti carabinieri a causa della guerra. Sembra che il ragione per i carabinieri era intimidazione. Dicevano ‘fermatevi’ ai arati poi ‘lavoriamo’.
3. Che cosa confessa l’imprenditore siciliano?
a. Il siciliano confessa che non è mai mafioso ma una volta ha dovuto scendere a patti per rimanere al sicuro.
4. Quale messaggio dà Bontate all’uomo politico della Dc Andreotti?
a. Bontate diceva che tutta l’Italia meridionale abbiano bisogno di fare come dicano loro o il Dc non conta più i voti della Sicilia.
5. Come sono descritti i capi mafiosi dall’avvocato Giuseppe Alessi?
a. Giuseppe Alessi creda che i capi mafiosi siano come dei giudici di pace, perché hanno avuto legge concernente debiti. Hanno una sistema di giustizia solo erano fuorilegge.
6. Che immagine ci dà Antonio Calderone dei rapporti tra la mafia e il potere politico.
a. Calderone conosce che la mafia e il potere politico lavorano insieme ma non sempre ugualmente. Quando gli uomini politici chiedono la mafia per fare un favore la mafia può dire sì o no, ma quando la mafia chieda gli uomini politici per fare un favore i politici devono dire ‘sì’. Comunque, i politici gli piacce molto la mafia perché la mafia sicura garante molti voti.
7. Perché Pippo Calò dice che Totò Riina ha sbagliato ad uccidere Falcone e Borsellino? Pensi che abbia ragione?
a. Pippo Calò dice che Totò Riina ha sbagliato perché il morto di Falcone e Borsellino era cattivo per i membri della mafia chi erano in carcere. Il uccidere era cattivo gusto. Secondo me non so se un membro della mafia frega niente di un’altra membro della mafia che in carcere.
8. Che cosa dice il Generale Dalla Chiesa al giornalista Giorgio Bocca? Come vorrebbe trasformare i cittadini siciliani in alleati dello Stato?
a. Il Generale dalla Chiesa dice che i cittadini saranno sicure dalla mafia a presto. Vorrebbe togliere della mafia e da ai cittadini i loro diritti.
9. Che cosa fece il generale dalla Chiesa quando un giudice fu minacciato di moret? Che significato simbolico ha quel gesto?
a. Il Generale dalla Chiesa fece una passagiata e alla fine è alla casa del boss mafioso. Questo gesto dice che il generale non ha niente paura del mafioso, o per lo meno oppure resistenza.
10. Come interpretava il suo lavoro di giudice Giovanni Falcone? Cosa pensa del clientelismo? Chi sono le vittime della mafia?
a. Ha cominciato con una frase che dice non sa tutto e non è un eroe come “Robyn Hood”. Pensa che questi uomi si muore perché non hanno preperato per il grade gioco dei politici e non hanno avuto il sustegno che hanno avuto bisogno.
11. Com’è il rapporto dei palermitani con la loro città? Perché non vogliono lasciare la loro città, secondo Roberto Alajmo?
a. Secondo Roberto Almajmo nessuono vogliono lasciare la loro città non perché è bell clima o in vicino del mare ma perché è eccitante. Ci sono Bene prep Male e quando un cittadino esca manca la battaglia. Anche è concepibile per conoscere eroi come Falcone o Borsellini.
12. Perché Baldassare Conticello ha messo la bandiera italiana nel suo uffcio? Ha fatto bene, secondo voi?
a. Baldassare Conticella ha messo la bandiera Italiano nel suo ufficio per lucrare. Lui pensa che un ufficio non
13. Che cosa ammette nel suo discorso il Presidente del Consiglio Giuliano Amato?
a. Giuliano Amato ammette che il stato male è, in parte, la colpa dei cittadini e conoscono. Hanno l’opportunità di fare cose ma non lo fanno.
14. Cosa vuol dire Fumagalli, un giovane imprenditore italiano, quando afferma “Ci sentiamo tutti siciliani”?
a. Fumagalli vuol dire che ognuno è siciliano perché il problema della mafia è “un problema dell’intera nazione” non solo di Sicilia.
15. Cosa dice Gianfranco Inglima, emigrato siciliano, della sua terra e della sua gente? Sei d’accordo con lui?
a. Inglima dice che la sua terra di Sicilia sia cattivo per vivere e era sempre. Ma a causa di Mani Pulite è chiaro, le gente di Sicilia non hanno buona economica perché i lavori pubblici e le grandi industrie hanno crollato. Le gente chi resta dipendano molto sulla dimestichezza della terra. Secondo me, non so veramente perché non so nessuno di Sicilia ne com’è la vita.

1.Perché si può dire che il sud ha sempre sofferto di una “mancanza di autonomia politica”?
a.Il sud ha sempre sofferto di una “mancanza di autonomia politica” perché il sud è frequentamente era controllato dai stranieri come l’Impero Bizantino, gli Arabi, Normanni, e gli Aragonesi di Spagna.
3.Quali effetti ebbero nel sud il mancato sviluppo dell’indipendenza comunale e di una classe mercantile nei periodi del Medioevo e nel Rinascimento?
a.Nei periodi del Medioevo e Rinascimento il sud si mancava una classe mercantile.
4.Quali caratteristiche della morfologia del territorio possono aver influenzato il diverso sviluppo economico del nord e del sud d’Italia?
a.I carratteristiche della morfologia del territori sono diverso fra il nord ed il sud. Nel nord c’è la pianura Padana con la terra più fertili d’Europa, molti fiumi per buona comunicazione fra le regioni, hanno buona terra per l’agricoltura di frutte e vedurre non solo il bestiame. Nel sud non c’è molta pioggia e le fattorie hanno di solito il bestiame, hanno anche pincipalmente sone costiere.
5.Quale problema ha da sempre caratterizzato il sud d’Italia?
a.La problema era con il sviluppo economiche. Il nord sviluppava i innovazioni tecnologiche per le fattorie e con il buon economica creava una stile di vita industriale con un ceto medio. Il sud si mancava il ceto medio.
6.Perchè molti contadini si ribellarono al governo della nuova nazione italiana?
a.Molti contadini si ribellarono al governo perché non si piaciono le nuove tasee dal nuove Re. Le ribellione faceva dal brigantaggio; un gruppo di contadini molto violento.
7.In quale altro modo reagirono i contadini all’estrema povertà che li affliggeva?
a.I contadini all’estrema povertà migrarono alle Americhe per una vita migliore.
8.Quale fu la politica di Mussolini ne Meridione?
a.La politica di Mussolini ne Meridione era fascista.

Next Page »