laroccav


La mia ragazza di Padova che ho conosciuto attraverso la posta elettronica si chiama Sara Menegazzi. Ha diciasette anni. Le piace disegnare i fumetti, suonare i tamburi / le batterie, ed ascoltare la musica degli Stati Uniti. Le piace molto la musica rock: Aerosmith, Guns n’ Roses, The Darkness, Megadeth, Queen, Green Day, The Offspring, ed anche la musica italiana. Questo è tutto che so della mia amica italiana.

“Roma Città Aperta” è un film sulla seconda guerra mondiale. Alcuni personi lottano contra i Nazisti. Ci sono Pina, la fidanzata di Francesco, una donna forte rappresentando la classica “donna del popolo;” Francesco – è un tipografo che lavora segretamente con la resistenza. Manfredi – un capo del Comitato di Liberazione Nazionale, Marina – un’attrice che tradisce Manredi e Francesco, il sacerdote Don Pietro – che aiuta ai partigiani, e gli enemici Bergman – l’ufficiale tedesco che vuole catturare Manfredi, ed Ingrid – una donna tedesca, lavora per Bergman, e convince Marina a tradire Manfredi e Francesco. C’è anche la presenza e un ruolo attivo dei bambini nel film. Questo film è una bella ma tragica storia. È una rappresentazione dramatica sugli eventi che hanno luogo nella seconda guerra mondiale.

1 – L’intesa era il nome delle nazioni contro i enemici. Le nazioni erano Francia, Gran Bretagna, Russia, e l’Italia. L’Italia ha ottennuto l’annessione di Trieste, un porto sul Mar Adriatico. Ma non ha acquistato la città di Fiume, un’altro porto molto importante, e la Dalmazia.
2 – Alcuni parlarono di “vittoria mutilata” perchè l’Italia non abbia acquistati la città di Fiume e la Dalmazia. Jugoslavia, invece, abbia acquistati questi territory. Questa espressione vuol dire della vittoria che non è una vittoria veramente. L’Italia non abbia ottennuto quel che voleva. Ancora, era una vittoria mutilata.
3 – Alcuni importante fattori che contribuirono al successo del movimento fascista erano il sentimento di orgoglio nazionale offeso formato dalla vittoria mutilata e diventò la prima base ideologica del fascismo, la paura della rivuluzione, la paura della borghesia imprenditoriale, l’instabilità sociale, gli scioperi, il sindacato, e l’occupazione delle fabriche e delle terre, e la situazione dell’economia aveva bisogno di migliorare. Tutti questi fattori avevano aiutato al successo del movimento fascista perché Mussolini aveva promesso di aiutare l’economia e l’instabilità sociale.
4- Mussolini prese el potere perché Vittorio Emanuele III abbia dato il potere a Mussolini. Lui aveva paura di una guerra civile. Il ruolo del re Vittorio Emanuele III fu di non diede l’ordine all’esercito di fermarle.
5 – La primadittatura fascista ha la prima instaurata nell’Europa occidentale, durata dal 1922 al 1943.
6 – Giacomo Matteotti era un deputato socialista e fu ucciso perché aveva parlato apertamente in parlamento contro il fascismo.
7 – Mussolini prese misure come l’abolizione della stampa d’opposizione, lo scoglimento di tutti partiti, la soppresione del diritto di sciopero e dei sindicati, la nomina diretta dei direttori di giornale da parte di Mussolini, l’instituzione del confino per I reate di opinione, e il ripristino della pena di morte.
8 – Gli aspetti positivi della firma dei Patti Laternansi sono che il governo italiano aveva riconosciuto il Vaticano come stato indipendente e la religione Cattolica era la religione principale dello Stato italiano. Gli aspetti negative sono che il Vaticano ha riconosciuto il Regno d’Italia – perchè era fascista.
9 – Negli anni ’30 el regime fascista esspanto la sua politica con l’invasione dell’Etiopia nel 1935, ha partecipato nella guerra civile spagnola nel 1936, ha firmato il Patto d’Acciaio con la Germania di Hitler, e nel 1939 ha invaso l’Albania.
10 – Il governo di Mussolini ha dichiarato che gli ebrei non possono imparare nelle scuole e non possono lavorare.
11 – La caratteristica del regime fascista mi colpisco maggiormente era che ognuno che paralava contra il fascismo era ucciso o svaniva di subito.
12. – Mussolini entrò in guerra perchè temeva che se l’Italia continuava con la posizione di non belligeranza, ricopriva un ruolo subalterno nel nuovo organizzazione dopo della prima guerra mondiale.
13. – La campagna più disastrosa per l’Italia durante i primi anni di guerra fu quando l’Italia perse l’Africa Orientale Italiana.
14. Quando Mussolino vedeva che stava sconfittendo perché c’erano molti ribellioni, lui ha chiesto a Hitler per aiuto, e in questo modo, diventò dependente da Hitler.
15. – Dalla fine del 1942, la cosa che rese particolarmente difficule la vita per la popolazione civile era la mancanza di ogni tipo di prima necessità, il bombardamento sulle maggiori città industriali e sulle abitazioni dei civili.
16. – Le rivendicazioni degli operai nella primavera del 1943 erano di tipo economico, ma alla fine diventarono di soggetti politici. Avevano richiesto pace nel nord d’Italia, ma anche l’avevano accompagnata con il rifiuto di proseguire a con la produzione di merci per la guerra fascista.
17. – Gli eventi che contribuirono alla caduta del fascismo erano la perdita di migliaia di soldati italiani in Nord Africa nel maggio 1943, la cattura di 200.000 prigionieri di guerra, lo sbarco alleato in Sicilia nel luglio 1943, e la contrapposizione di molti industriali ed la classe imprenditoriale.
18. – Il fascismo cadde quando il Gran Consiglio del Fascismo, nel 25 luglio 1943, votò contro Mussolini ed era arrestato. Il re Vittorio Emanuele III nominò Maresciallo D’Italia Badoglio come Primo PMinistro ed i cittadini italiani hanno celebrato la fine del fascismo.
19. – Le responsabilità del re e di Badoglio subito dopo la caduta dei fascismo furono la dichiarazione che la guerra sarebbe andata avanti, che il partito fascista era disciolto. Le libertà civili non era ristabilito ed i festeggiamenti ebbe reprimito.
20. – Le conseguenze dell’8 settembre furono una reazione violenta dei nazisti contro l’esercito italiano.
21. – Il re e Badoglio dopo l’8 settembre si rifugiarono a Brindisi, dove costruirono il Regno del Sud.
22. – Alcuni soldati dell’esercito italiano si arresero ai tedeschi, altri tentarono di resistrere, ed altri si unirono alla resistenza partigiana; ma, la maggior parte si dispersero.
23. – Mussolini dopo essere stato liberato è andato in Germania e poi ritornò all’Italia dove fondò la Repubblica Sociale Italiana.
24. I forze tedeschi operavano il nord e centro del terrritorio italiano e gli alleati e amministrato dal Regno del Sud occupavano il sud d’Italia.

Next Page »