ciattom


I carabinieri, mentre cercavano i rapitori di Titti Pinna, ha confiscato molte armi e molte droghe. Sfortunatamente, non ci era traccia dei rapitori di Titti Pinna il quale l’allvatore di Bonorva. Lui ha sequestrato il 19 settembre. Durante la notte, i carabinieri hanno condotto una ricerca massiccia in diverse località della Sardegna. Io hanno ricercato i ovili ed i abitazioni mentre hanno eretto anche 400 blocchi sulle strade.

(Un posto di blocco in Sardegna)

Queste misure sono risultate nella scoperta di 46 denunce, sette fucili, tre pistole e sostanze stupefacenti e ventidue arresti. Un settimana fa, cinquemila hanno sfilato in corteo invocando il rilascio di Pinna nelle strade di Bornava. “Sequestrando Titti Pinna, sequestrate tutta la Sardegna”, recitava uno striscione. Penso che i rapimenti siano in Italia più frequente di in America. Ma credo che una ricerca in America come l’un in Sardegna avrebbe gli stessi risultati.

Ieri, Giovanni Montani è stato ucciso. Era un calciatore di diciotto anni ma era il nipote di Andrea Montani. Il giovane giocava nella squadra “Primavera” del Bari. Era un attaccante di buone speranze. L’omicidio è avvenuto in una via poco frequentata nel quartiere periferico e popolare San Paolo a Bari. Andrea Montani era uno dei boss del quartiere. Il clan Montani era uno dei due agguerriti gruppi criminali che dominava il quartiere San Paolo e altre zone della città negli anni ‘80. Mentre guidando il suo Micro Rosso, Giovanni era sparato molte volte.

Giovanni non ha avuto conosciuto collegamento alla criminalità organizzata, ma la polizia crede che questo sia stato un assassinio di vendetta. Il cugino di Giovanni è stato anche ucciso recentemente dopo una disputa in un negozio di animali domestici. Nelle parole del suo allenatore Vincenzo Tavarilli, “Mi sento come se avessi perso un figlio.” L’allenatore ha continuato lodando Giovanni come un giovane rispettabile e allegro e come una stella di calcio. Sfortunatamente, questo è la realtà ruvida di criminalità organizzata. Le persone muoiono e la maggior parte di loro muoiono per nessuna ragione. È molto triste che i giovane uomini innocente continuano a perdere i loro viveri per le azioni di loro relativo.

Questa settimana, Michael Schumacher ha chiuso la sua carriera storica. Schumi è il nome più notevole di F1. Nonostante il fatto che mi non piace corsa di automobile e io non credo che F1 sia uno sport reale ma ero un ventilatore di Michael Schumacher. Quando ero più giovane, io guardavo poche razze, ma soltanto rallegrare per Michael Schumacher. Il tedesco dopo l’ultimo gran premio di una carriera strepitosa: 16 anni e sette titoli mondiali: “E’ il passo giusto, adesso penso al mio futuro.” È triste che potrebbe non chiudere sul podio. Lui ha finito la sua ultima razza nel quarto luogo. Il suo teammate di Ferrari, Massa, ha vinto la razza. Ancora il proprietario della Ferrari famiglia è stato deluso che Schumi non ha potuto di vincere la sua ultima razza. Voglio ricordare l’uomo straordinario che, soprattutto nei momenti difficili, ha avuto un ruolo insostituibile nella nostra squadra ed a lui voglio dire grazie per il coraggio, la determinazione e lo spirito di squadra che ci ha sempre dimostrato, questi sono i commenti del presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo. Adesso tutti i ventilatori sperano che Alfonso può diventare la faccia di F1, una disponibilità lasciata con la pensione di Schumacher.

(Schumi fa un cenno d’addio per l’ultima volta dal suo Ferrari. )

Next Page »