Duggan pp. 420-448

Quando leggevo questo parte, pensavo che Mussolini e Francesco Crispi fossero uomini simili di personalità. In generale, i due volevano che un Italia fosse conosciuta tra Europa come un gran potere. Erano orgoglioso del loro paese, ma anche erano troppo emozionale. Come Crispi, Mussolini è descritto da Duggan come di immaginazione con tanto energia che faceva d’impluso quando reagiva a una situazione (p. 433). Crispi era il stesso per dire che faceva cose quando si sentiva qualcosa, senza un motivo logico. Un esempio nella vita di Mussolini era il conflitto a l’isola greca di Corfu. Un altra somiglianza tra Crispi e Mussolini era il loro pensiero che c’era una mancanza d’unità morale tra gli italiani, e che questo tipo di unità era necessario per la forza della nazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>