Bibliografia

Bibliografia Itinerario 1

  • F. Caglioti, “Giovanni di Balduccio a Bologna: l’Annunciazione per la rocca papale di Porta Galliera (con una digressione sulla cronologia napoletana e bolognese di Giotto)”, in Prospettiva, gennaio-aprile 2005, n. 117/118, pp. 21-62.
  • C. Cennini, Il libro dell’arte, a cura di F. Brunello. Vicenza: Neri Pozza Editore, 1982.
  • D. Cerutti, Angeli per il Papa. Il Polittico di Bologna, in Giotto, l’Italia, a cura di S. Romano e P. Petraroia, catalogo di mostra. Milano: Electa, 2015, pp. 154-163.
  • E. Cropper, L. Pericolo (a cura di), Carlo Cesare Malvasia’s Felsina Pittrice: Lives of the Bolognese Painters, Volume 1, Early Bolognese Painting. Turnhout: Harvey Miller Publishers, 2012, pp. 210-221.
  • F. Filippini, “La Madonna di Cimabue nella chiesa dei Servi”, in Bologna, giugno 1937, n. XV, pp. 3-6.
  • R. Goffen, “Signatures: Inscribing Identity in Italian Renaissance Art”, in Viator, Medieval and Renaissance Studies, 2001, n. 32, pp. 303-370.
  • R. Longhi, Momenti della pittura Bolognese, in Da Cimabue a Morandi. Milano: Arnoldo Mondadori Editore (I Meridiani), 1995, pp. 191-217.
  • M. Medica (a cura di), Le Madonne di Vitale. Pittura e devozione a Bologna nel Trecento, catalogo di mostra. Bologna: Edisai srl, 2010.
  • G. del Monaco, Simone di Filippo detto “dei Crocifissi”. Pittura e devozione nel secondo Trecento bolognese. Padova: Il Poligrafo, 2018.
  • E. Sandberg Vavalà, “Vitale delle Madonne e Simone dei Crocifissi”, in Rivista d’Arte, 1929, n. XI, pp. 449-480
  • S. Tumidei, Il patrimonio delle Opere Pie, il conte Malaguzzi Valeri e il Museo Davia Bargellini, in Gli splendori della vergogna, a cura di C. Masini. Bologna: Nuova Alfa Editoriale, 1995, pp. 63-77.
  • A. Volpe, Mezzaratta: Vitale e altri pittori per una confraternita bolognese. Bologna: Bononia University Press, 2005.

Bibliografia Itinerario 2 

  • La Croce di San Domenico a Bologna di Giunta Pisano, in Duecento. Forme e colori del Medioevo a Bologna, catalogo della mostra a cura di Massimo Medica, con la collaborazione di Stefano Tumidei. Venezia: Marsilio, 2000, pp. 203-207.
  • J.H. Beck, “Niccolò dell’Arca. A reexamination”, The Art Bulletin, vol. 47, n. 3 (September 1965), pp. 335-344.
  • Bottari, L’Arca di S. Domenico in Bologna. Bologna: Pàtron, 1964.
  • L. Canetti, “Da san Domenico alleVitaeFratrum. Pubblicistica agiografica ed ecclesiologia nell’Ordo Praedicatorum alla metà del XIII secolo, Mélanges de l’école française de Rome. Moyen-Age, vol. 108, n. 1 (1996), pp. 165-219.
  • B. Dodsworth,T he Arca di San Domenico. Pieterlen e Bern: Peter Lang, 1995.
  • R. Klebanoff, “Sacred magnificence: civic intervention and the Arca of San Domenico in Bologna”,Renaissance Studies, vol. 13, n. 4 (December 1999), pp. 412-429.
    • “Passion, Compassion, and the Sorrows of Women. Niccolò dell’Arca’s Lamentation over the Dead Christ for the Bolognese Confraternity of Santa Maria della Vita”, in Confraternities and the Visual Arts in Renaissance Italy. Ritual, Spectacle, Image, a cura di B. Wisch e D. Cole Ahl. Cambridge: Cambridge University Press, 2000, pp. 146- 172.
  • A. Fiderer Moskowitz, Nicola Pisano’s Arca di san Domenico and Its Legacy. University Park, Pennsylvania: The Pennsylvania State University Press, 1994.
  • P. Parmiggiani, Niccolò dell’Arcavoce dal Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 78, 2013.
  • N. Terpstra,“Confraternities and Civil Society”,in A Companion to Medieval and Renaissance Bologna, edited by Sarah Rubin Blanshei. Leiden/Boston, 2017: 386-410.